SOSTIENICI

«Non amiamo a parole ma con i fatti». È il titolo ma al tempo stesso l’invito del Messaggio di papa Francesco per la prima Giornata mondiale dei poveri che sarà celebrata domenica 19 novembre 2017.
Per dare una mano all'uomo tutti i giorni, c'è bisogno della vostra mano tutti i giorni. Ci sono diversi modi per aiutare per aiutare l'Associazione Giorgio La Pira :

 

Aboutus images

Volontari si diventa.
L’associazione Giorgio La Pira è una vera e propria associazione di volontariato che quindi fonda la propria esistenza esclusivamente su coloro che offrono il proprio tempo, le proprie competenze e la propria buona volontà al fine di garantire un servizio rispettoso delle esigenze degli ospiti e ininterrotto durante tutto l’anno.
Puoi scegliere di sposare la nostra missione sottoscrivendo l’iscrizione a socio che comporta il versamento di una quota sociale annuale di €10,00.

Il volontario è colui che, condividendo le modalità di erogazione del servizio e nutrendo interesse nei confronti della vita dell’associazione, presta il proprio tempo e la propria volontà per garantire un servizio sotto varie forme: dalla preparazione dei cibi (affidata comunque ad un responsabile cuoco) fino alla pulizia dei locali (sala, cucina e bagni) dopo la chiusura, passando per il servizio al banco self-service e il lavaggio di pentolame e vassoi.

Ad ognuno è richiesto di svolgere il compito che gli viene affidato in base alle proprie possibilità e, soprattutto, è richiesto di farlo con spirito di collaborazione perché solo con un buon lavoro di squadra il volontariato può garantire un servizio rispettoso ed efficace.
Chiunque desideri entrare a far parte del nostro gruppo, può contattarci ai recapiti che trova in calce ad ogni pagina del sito e dopo un paio di turni di prova, qualora ci siano i presupposti per proseguire un rapporto di collaborazione, viene registrato per motivi assicurativi e viene concordato un turno di servizio regolare, compatibilmente con i suoi impegni; mediamente un volontario presta servizio una volta al mese o una volta alla settimana fino ad massimo di due volte a settimana. Gli orari di inizio e fine di un turno sono variabili in base, soprattutto, alla disponibilità personale di ognuno.