Noi e il territorio

L’Associazione non potrebbe esistere se non fosse riuscita nel corso degli anni a costruire una rete di rapporti con il territorio, a partire dai singoli cittadini fino alle istituzioni passando per le altre associazioni di solidarietà e di volontariato che offrono servizi simili o complementari al nostro.

Nello spirito di solidarietà e di supporto alle povertà, l’associazione ha stretto rapporti con il Comune di Prato per accogliere destinatari di borse lavoro così come è stato instaurato un rapporto di collaborazione costante con UEPE (Ufficio Esecuzioni Penali Esterne). In questa stessa ottica il Dipartimento di Salute Mentale ci ha inseriti tra le associazioni del territorio per coinvolgerci in progetti di inserimento socio-terapeutico.

Al fine di educare anche le nuove generazioni allo spirito di solidarietà che sta alla base di qualsiasi forma di volontariato, vengono accolte nel corso dell’anno svariate decine di studenti nell’ambito del progetto ministeriale “Alternanza Scuola-Lavoro” in modo da mettere i ragazzi delle scuole superiori di fronte alle realtà di emarginazione e di disagio che sono parte integrante del tessuto cittadino. Al di fuori di questo progetto alcuni studenti vengono destinati a fare servizio da noi per uno o più giorni anche in caso di sospensione dalle lezioni. Inoltre vengono svolti incontri con le classi delle stesse scuole per illustrare le nostre attività e per seminare in modo da raccogliere, un domani, nuovi volontari.

A partire dal 2007 l’associazione è anche rappresentata all’interno del Comitato di Partecipazione dell’Emporio della Solidarietà, fondato in seno alla Caritas Diocesana insieme alle istituzioni, alla Diocesi e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Prato. Obiettivo primario è la distribuzione di alimenti che per vari motivi non possono finire o restare nel circuito della grande distribuzione ma che mantengono la loro integrità e quindi possono essere recuperati, con una conseguente riduzione degli sprechi e dello smaltimento di rifiuti.

I legami con il territorio sono arricchiti anche dal rapporto di fiducia stretto con molti commercianti del territorio. Essi ci forniscono alimenti di vario genere a titolo gratuito che ci permettono di garantire un pasto ogni giorno dell’anno. Nell’ottica di recuperare gli sprechi, l’Associazione ha anche firmato degli appositi protocolli con Unicoop Firenze e con Esselunga per il ritiro di generi alimentari non più distribuibili ma ancora integri e perfettamente edibili.

Infine, non certo in ordine d’importanza, il pluriennale rapporto con il Banco Alimentare della Toscana che rappresenta una delle realtà di maggiore supporto per la nostra Associazione con un rifornimento di prodotti a cadenza circa settimanale.

Una rete complessa che ci dà sempre più forza nel continuare a perseguire i nostri obiettivi.

 

 

In ottemperanza agli obblighi imposti dall'art. 1, commi 125-129 della legge n.124 del 4 agosto 2017, relativa agli obblighi di trasparenza e pubblicità, pubblichiamo nel file consultabile al link sottostante le informazioni relative a sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e vantaggi economici di qualunque genere ricevuti da soggetti pubblici e superiori a €10.000,00 complessivi. L'anno di riferimento è specificato nel file.
clicca qui per consultare il file